NUOVI MODELLI T2L E T2LF ELETTRONICI A PARTIRE DAL 1°MARZO 2024

13 Marzo 2024

Lo Studio notifica che tramite avviso del 6 Marzo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha segnalato l’entrata in vigore di due Regolamenti UE, contenuti all’interno della Gazzetta Ufficiale serie L del 20 febbraio 2024.

I due Regolamenti, in vigore dall’11 Marzo, sono i seguenti:

  • Regolamento delegato (UE) 2024/634 della Commissione del 14 dicembre 2023 che modifica il Regolamento delegato (UE) 2015/2446 per quanto riguarda la prova della posizione doganale di merci unionali e le formalità doganali relative ai dispositivi elettronici di rilevamento del carico.
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2024/635 della Commissione del 2 febbraio 2024 che modifica il Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2447 relativamente ai mezzi di prova della posizione doganale di merci unionali e talune disposizioni del regime del transito unionale.

Il Regolamento di esecuzione (UE) 2024/635 introduce, a partire dal 1° marzo, un nuovo sistema, definito “Proof of Union Status” (PoUS) con l’obiettivo di ​​sostituire la procedura cartacea per l’emissione dei moduli T2L/T2LF e implementare un meccanismo che consenta di dimostrare lo status unionale delle merci on mezzi elettronici.

Il T2L e il T2LF sono due documenti che trovano applicazione per merce che viene movimentata fra due Paesi dell’Unione Europea attraversando un territorio extracomuntario e vengono normalmente utilizzati per raggiungere determinate isole attraversando acque internazionali. Nello specifico il T2L è impiegato per operazioni che coinvolgono Paesi UE relativi al territorio fiscale dell’Unione, mentre il T2LF è utilizzato per Paesi UE che possiedono un regime fiscale agevolato.

Per accedere al sistema PoUS gli operatori economici avranno la necessità di accedere all’apposita sezione del Portale comunitario “Trader Portal”, già utilizzato per acquisire numerose certificazioni di natura doganale (es. Esportatore Registrato – REX, ITV, AEO).

Per poter accedere al Trader Portal è necessario predisporre correttamente l’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Dogane, accedendo alla sezione “Mio Profilo” e richiedendo nella sezione “EU” le seguenti autorizzazioni:

  • POUS_STP_EXECUTIVE
  • POUS_STP_CONSULTATIVE

Successivamente sarà necessario conferire mandato di accesso alla persona fisica che si occuperà della gestione dei documenti (es. dipendente dell’azienda, spedizioniere doganale).

A seguito dell’introduzione del nuovo sistema, lo Studio consiglia di verificare con il proprio spedizioniere doganale di riferimento la procedura che potrà essere implementata per la corretta gestione della documentazione.

Lo Studio rimane a disposizione per approfondimenti in materia.

Accedi per leggere l'articolo completo.
Senior Advisor
Specializzato in Internazionalizzazione d’impresa, Consulente di associazioni e Unioncamere Lombardia. Relatore in seminari su Classificazione doganale, Tecnica e legislazione doganale, Trasporti, Origine della merce, IVA intracomunitaria ed extracomunitaria. Partecipa al comitato redazionale di International Tools.
 
Contatti
Via Paradigna 38/A
43122 Parma (PR) | Italia

Tel: +39 0521 289546
Fax: +39 0521 386558
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Compila il form per essere ricontattato
 
© 2022 Studio Carbognani srl | P.Iva 02085250344 | tutti i diritti riservati
© 2022 Studio Carbognani srl | P.Iva 02085250344 | tutti i diritti riservati

Powered by The BB's Way